HOME

COMUNICATO STAMPA DEL 23 GENNAIO 2017

REGIONI, LA FORZA DELLA TRADIZIONE

Nel panorama dei circuiti granfondistici, il Giro delle Regioni è sempre stato un punto di riferimento, l'elemento della tradizione. La challenge infatti ha ormai un'esperienza ultraventennale (prima edizione nel 1995), ma ha saputo sempre trasformarsi nel tempo e questo ne fa la sua forza, permettendo di attirare, da una parte organizzatori di gare dal grande pedigree, e dall'altro ciclisti provenienti dal nord-ovest per un circuito d'altronde geograficamente ristretto tra il mar Tirreno e l'Emilia con unica escursione nel bresciano per il Colnago Cycling Festival.

La formula del Giro delle Regioni è ormai consolidata e decisamente apprezzata da chi vuole fortemente programmare lo "scheletro" della propria stagione potendo risparmiare, cosa davvero importante: ecco così che si può già provvedere all'iscrizione per tutte e 7 le gare al costo di 180 euro, ma si può anche scegliere una formula ridotta, 160 euro per 6 gare oppure 140 per 5, chiaramente soprattutto nel secondo caso diventerà più impegnativo entrare in classifica. Dead line 28 febbraio.

Classifica che verrà stilata in base ai 4 migliori risultati su 5 conseguiti nei percorsi lunghi e medi. Chi vuole invece semplicemente conseguire il brevetto, senza neanche guardare il cronometro, dovrà completare 5 prove, indifferentemente se siano su percorsi lunghi o medi. Un'altra particolarità è quella temporale: il circuito, come si vede dando una scorsa al calendario, si sviluppa per oltre metà in quattro settimane fra marzo e aprile, un impegno importante ma per il quale tantissimi granfondisti si stanno già preparando, per poi "limare" la propria classifica a maggio e settembre con le due restanti prove valide per la classifica (Cooperatori valida solo per il brevetto e per società).

Interessante e non troppo impegnativa la formula team, per tutte le società che complessivamente riusciranno a superare la quota di 10.000,00 km pedalati, saranno riconosciuti 350,00 euro di bonus iscrizioni 2018/buoni benzina a prescindere dalla classifica di merito.

CALENDARIO

19 mar: Granfondo Il Diavolo in Versilia a Lido di Camaiore (LU)
26 mar: Granfondo Città della Spezia a La Spezia
02 apr: Granfondo Val di Cecina a Cecina (LI)
09 apr: Granfondo Giancarlo Perini a Carpaneto Piacentino (PC)
14 mag: Granfondo Colnago a Desenzano del Garda (BS)
11 giu: Granfondo Cooperatori Terre di Labrusco a Albinea (RE)
03 set: Granfondo Scott a Piacenza

 

COMUNICATO STAMPA DEL 25 OTTOBRE 2016



Ci sarà il Diavolo a tentare gli abbonati del circuito Giro delle Regioni 2017, giunto quest'anno alla sua ventiduesima edizione. Ma è un Diavolo inerme, lo stesso che San Pellegrino sconfisse con un sonoro schiaffo che lo proiettò sopra la Valle del Serchio e gli fece sbattere la testa contro le Panie. Neppure le montagne ce la fecero a trattenerlo. L'orribile essere finì la corsa in mare, tra Viareggio e la Versilia. Nel punto esatto attraversato dal Diavolo, c'è una montagna delle Alpi Apuane che porta una grande apertura alla sua sommità. Lo schiaffo di San Pellegrino ha dato origine al Monte Forato. E anche quest'anno gli appassionati delle due ruote amatoriali ricorderanno la sconfitta del Diavolo partecipando, Domenica 19 Marzo, alla ventunesima Granfondo del Diavolo in Versilia che prenderà il via da Lido di Camaiore.  Abbandonata  la vasta spiaggia dalla sabbia fine e dorata, l'entroterra che forma uno scenario incomparabile con le colline ubertose e le vette delle Alpi Apuane che si stagliano nitide nel cielo turchino, Domenica 26 Marzo i protagonisti del Regioni si ritroveranno in un angusto lembo di terra stretto tra mare e monti in cui sorge la città di La Spezia dove è in programma la ventiduesima edizione della Granfondo Città della Spezia.  La bellezza della conduttrice televisiva Federica Panicucci è lo specchio dell'anima delle laboriose genti di Cecina e di questa terra della Costa degli Etruschi che Domenica 2 Aprile sarà invasa dai partecipanti alla quattordicesima Granfondo Val di Cecina. Avvio serrato e ricco di appuntamento per coloro che sottoscriveranno il tagliando d'abbonamento al circuito Giro delle Regioni e Domenica 9 Aprile arriva la gustosa prova di Carpaneto Piacentino, patria della Coppa Piacentina Dop che da il nome anche alla manifestazione Granfondo Coppa Piacentina DOP.  La caratteristica peculiare di questo insaccato è la "dolcezza", che richiede una percentuale di sale limitata e l'uso molto calibrato delle spezie che non devono sovrastare il "profumo" del salume stagionato, un prelibato gusto che in ambito ciclistico, il pedalatore ritrova nella partecipazione a questo circuito che da ventidue anni riesce a conquistare il ciclista disegnando un vero e proprio Itinerario nel gusto della tradizione culturale, naturalistica, gastronomica ed enologica italiana. "La bicicletta è l'immagine visibile del vento. Correre è un'avventura. Vivi la tua passione con noi" è lo spot promozionale della Colnago Cycling Festival Desenzano del Garda in programma Domenica 14 Maggio. Tre giorni di festa e iniziative legate alla manifestazione lacustre, oltre all'opportunità di pedalare nelle colline dell'entroterra lacustre.  A pochi chilometri da Reggio Emilia, dove la pianura padana comincia a corrugarsi a sud verso l'Appennino, tra i fiumi Crostolo e Tresinaro sorge Albinea, piccolo comune inserito nel verde collinare, pieno di bellezze paesaggistiche naturali che Domenica 11 Giugno farà da cornice naturale alla quarantacinquesima edizione della Granfondo Cooperatori Terre di Lambrusco. Siamo ormai alle battute finali del circuito, ma attenzione a non farsi "rapire" dal prezioso nettare di Bacco, c'è da affrontare l'ultima prova la Granfondo Scott Piacenza di Domenica 3 Settembre.  Un evento che nonostante la concomitanza della data di svolgimento con quella di altre importanti manifestazioni, continua a catalizzare l'interesse degli appassionati di ciclismo anche per conoscere il territorio piacentino, un crogiolo di prodotti raffinati che diventano ingredienti salienti di una cucina saporita, capace di offrire ai turisti un'esperienza emozionale indimenticabile. Lungo le pendici dei colli piacentini nascono le uve che danno vita a pregiati vini come il Gutturnio, l'Ortrugo, la Malvasia di Candia aromatica solo per citare i più importanti. Piacenza, unica provincia in Italia, può vantare ben tre salumi DOP, la Coppa, il Salame e la Pancetta che vengono ancora prodotti secondo le tradizioni antiche. Un paniere di prodotti in cui spicca il pomodoro, vero e proprio re della tavola, celebrato ogni anno in una fiera dedicata e ingrediente centrale della cucina piacentina e italiana.

19.03.2017        Granfondo Il Diavolo in Versilia
26.03.2017        Granfondo Città della Spezia  
02.04.2017        Granfondo Val di Cecina
09.04.2017        Granfondo Coppa Piacentina DOP  
14.05.2017        Colnago Cycling Festival GF Colnago    
11.06. 2017       Granfondo Cooperatori  Terre di Lambrusco
03.09. 2017        Granfondo Scott Piacenza 

Classifiche percorsi lunghi e medi (migliori 4 su 5 obbligatoriamente concluse)
Brevetto con qualsiasi percorso (5)  
Montepremi in buoni benzina o iscrizioni 2018: 350eu x ogni società con 10.000km complessivi
La quota abbonamento: 140 x 5 gare, 160 x 6 gare, 180 x 7 gare

 


 
| Informativa Privacy |
Copyright © 2011 SPORT SERVICE SRL · All Rights Reserved.
VIA SMAREGLIA, 7 · 20133 MILANO · P.IVA 12706180150